KM90. Uno scrigno di sapori alla portata di tutti.

KM90 è uno scrigno di sapori per i buongustai, un luogo magico tra innovazione di proposta concettuale e eccellenza di materie prime garantite, quelle di alta qualità e di piccoli produttori proposti con l’orgoglio di chi l’Emilia la conosce. Quelli che garantiscono l’autenticità di sapori. Della salumeria, della formaggeria e della gastronomia.

Casa Gancia e l’alta ristorazione sfilano a “Degustando, 10 chef in galleria”.

Il 28 settembre, in occasione dell’evento enogastronomico che si terrà presso la Galleria Umberto I di Torino, la nota azienda di Canelli accompagnerà i piatti degli chef con le bollicine Alta Langa e i suoi Vermouth.

PuntoZero: una nuova casa per i Vini dei Colli Berici.

A Lonigo (Vicenza) iniziano i lavori di costruzione della cantina della famiglia de’ Besi. Sorgerà anche un fruttaio per l’appassimento delle uve.

Ferrara, la terra delle sagre d’autunno.

La provincia ferrarese è uno scrigno di prodotti tipici da assaporare: dal tartufo alla salama da sugo, dai tortellini ai cappellacci di zucca, ecco dove deliziarsi.

Itinerari del gusto con Italian Hotels & Friends.

Da Norcia alla ricerca del tartufo, weekend gourmet in un Rural resort, sul Lago di Garda tra i profumi del vino. Viaggio nell’Italia dei sapori attraverso i pacchetti di IHF – Italian Hotels & Friends.

Valtellina. Botteghe storiche e cantine.

Luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato. sono le numerose botteghe storiche presenti in Valtellina che negli anni sono diventati punto di riferimento di interi paesi e non solo.

Rural Festival Toscana: un’edizione da record!

Successo e soddisfazione oltre ogni aspettativa per produttori e organizzatori della duegiorni a Gaiole in Chianti (SI) dedicata alla valorizzazione della biodiversità agricola del territorio tosco-emiliano, attraverso stand gastronomici, parco animale di antiche razze, trattori d’epoca e attività per bambini.

Consumo dei prodotti per le intolleranze alimentari.

Quasi 13 prodotti su 100 venduti al supermercato sono “senza glutine” o “senza lattosio”. Cresce l’offerta di prodotti alimentari formulati per rispondere alle intolleranze alimentari: l’Osservatorio Immagino ne ha censiti oltre 4.500 per un giro d’affari che nella GDO sfiora i 3 miliardi di euro.