Riecine 2015, l’incanto della Toscana in un calice di Sangiovese.

È sapido, speziato, pulito. Un Chianti Classico seduttivo nato dalla vendemmia 2015 che in Chianti Classico è stata di quelle preziose. Racconta Alessandro Campatelli, direttore ed enologo dell’azienda di Gaiole in Chianti: Vorremmo avere sempre vendemmie come la 2015, regolare nel suo decorso e particolarmente felice nella sua fase conclusiva, quando è fondamentale preservare aromi, frutto e spessore del Sangiovese.

È sapido, speziato, pulito. Un Chianti Classico seduttivo nato dalla vendemmia 2015 che in Chianti Classico è stata di quelle preziose. Racconta Alessandro Campatelli, direttore ed enologo dell’azienda di Gaiole in Chianti: Vorremmo avere sempre vendemmie come la 2015, regolare nel suo decorso e particolarmente felice nella sua fase conclusiva, quando è fondamentale preservare aromi, frutto e spessore del Sangiovese.

A Riecine il Sangiovese è il signore assoluto, i tre vini rossi dell’azienda – il Chianti Classico, Riecine di Riecine e La Gioia – sono tre diverse interpretazioni di questo vitigno che allinea i suoi filari sugli otto piccoli appezzamenti di proprietà che dai 450 metri slm raggiungono i 600. L’andamento climatico dell’annata 2015 ha consentito di raccogliere, con due successivi passaggi in vigna cui è seguita un’ulteriore selezione ai tavoli di cernita, grappoli dalla bellissima concentrazione e raro equilibrio tra le varie componenti. Assaggiando il nostro Chianti Classico sulla terrazza dell’azienda che guarda a sud – prosegue Campatelli – mi sembra di trovare un filo conduttore tra l’armonia della natura che ci circonda e quello che trovo nel bicchiere, il 2015 è succoso e vellutato al tempo stesso. E il grado alcolico contenuto – 13,5° – lo fa essere un campione di bevibilità.
Di Riecine 2015 Chianti Classico sono state prodotte 40mila bottiglie.

Riecine nasce agli inizi degli anni ‘70 ed è sempre stata rigorosa interprete del suo Sangiovese. La gamma ne è una vera e propria declinazione, con il Chianti Classico, l’IGT Toscana La Gioia, profondo e potente, sintesi del meglio di ogni vendemmia, e Riecine di Riecine, nato con la vendemmia 2010, espressione elegantissima dell’omonimo vigneto, il più antico dell’azienda, un pugno di filari di 45 anni di età situati proprio ai piedi della cantina. IN tutto i suoi vigneti si estendono per 21 ettari.
Dal 2011 la proprietà di Riecine è di una famiglia russa guidata da Lana Frank.


Altri articoli che potrebbero piacerti