Secondo appuntamento con la “Rete della Solidarietà”.

Siglata la convezione che vede uniti Scuola e Sociale per promuovere e diffondere tra i banchi di scuola corretti stili di vita.

Si è svolto giovedì 18 gennaio presso la Sala Congressi dell’Hotel Fuori Le Mura di l’evento inaugurale della “Rete della ” che ha visto coinvolti i ragazzi di dieci Istituti scolastici altamurani, docenti e dirigenti scolastici, capitanati dal prof. Biagio Clemente, dirigente scolastico del Liceo Cagnazzi, capofila della Rete. Ne fanno parte tutti gli Istituti Superiori ITT “P. L. Nervi – G. Galilei”, IISS “M. De Nora – N. Lorusso”, LSS “Federico II di Svevia”. ITE “F. M. Genco” , LC “Cagnazzi”,  le medie “O. Serena- E. Pacelli” e “Padre Pio”, il comprensivo “San Giovanni Bosco – T. Fiore”, e i Circoli didattici “A. Roncalli” e “San Francesco d’Assisi”.
Anche quest’anno il Mondo della scuola ha siglato la convenzione “Rete della Solidarietà” coinvolgendo l’Associazione Onlus “Una stanza per un sorriso”, di cui è presidente la dott.ssa Rosanna Galantucci, impegnata insieme al suo staff in iniziative di sostegno ai malati del Reparto di Oncologia dell’Ospedale della “ F. Perinei”. “Con sinergia e positività si avvia un altro anno impegnativo ma gratificante” – ha dichiarato il presidente Galantucci – “Il nostro unico obiettivo è quello di sostenere tutti coloro che affrontano cure oncologiche e soprattutto anticipare le giuste abitudini che possano arginare i problemi e sofferenze vissute all’interno di famiglie purtroppo coinvolte nel disagio della malattia”.
Responsabile della sinergia tra le scuole e l’organizzazione no profit, la prof.ssa Grazia Perrucci, coordinatrice degli incontri e referente territoriale di “Una stanza per un sorriso”.

L’obiettivo è quello di avviare un processo di prevenzione verso le malattie oncologiche attraverso una sana , una buona attività fisica e corretti stili di vita.

Percorso intrapreso attivamente per tutto lo scorso anno, il 2017, avviando sul territorio campagne di sensibilizzazione mirate alla salvaguardia della salute umana. Al progetto partecipano diverse figure professionali di trazione medico scientifico, nutrizionisti, psicologi, senologi, pediatra, ginecologi e dermatologi,  con l’impegno di collaborare con i ragazzi. Entrando nelle aule e attraverso ammirevoli azioni di volontariato collettivo diffondere negli adolescenti, che diventeranno in un prossimo futuro adulti attivi e responsabili, le varie forme di vita che possono arginare e prevenire malattie di natura oncologica.

Ad inaugurare il nuovo percorso, moderato da Filomena D’Ecclesiis, illustri ospiti: il dottor Donato Piglionica (primario del reparto di endoscopia digestiva) impegnato politicamente e proclamato Senatore nel 2006, dalla grande umanità e professionalità e l’Onorevole Liliana Ventricelli (eletta Deputato nel 2013), sempre sensibile alla problematiche della città di Altamura.
Il primo step inaugurale della Rete della Solidarietà ufficializza anche l’adesione del GruppoYoung. Giovanissime volontarie pronte a scendere in campo e ad avere , usando le parole del filosofo franscese J. René Joubert , “più bisogno di esempi che di critiche.

E’ solo verso il futuro che Scuole e Sociale intendono rivolgere le loro migliori energie!


Email   –  Facebook   –   Twitter


Altri articoli che potrebbero piacerti