Shockino al Salon di Chocolat di Milano.

Dal 15 al 18 febbraio arriva al Salon du Chocolat di Milano Shockino, la pralina personalizzabile e componibile di tre elementi, un’esperienza su misura che permette di combinare a proprio piacimento diciotto differenti gusti e aromi, unendo così il italiano all’arte del artigianale e alla qualità delle materie prime.
Durante la serata di inaugurazione è previsto lo Shockino time che permette di degustare l’assortimento di tutti i gusti.

Shockino torna alla ribalta con un’importante novità: un nuovo laboratorio artigianale di oltre 200mq per la sua produzione in Molise.

Questo nuovo spazio, che ha appena inaugurato alle porte di Campobasso nel comune di Ferrazzano, permette di gestire in maniera diretta tutte le fasi della produzione – grazie anche alla consulenza del Maestro Pasticcere Paolo Caridi – dal confezionamento alla spedizione e commercializzazione in tutta Italia.

COS’É SHOCKINO
La pralina pesa circa 14 gr ed è composta da tre elementi, un cuore centrale caratterizzato da una serie di granelle come pinoli, noci e nocciole, un anello esterno e una base ripieni, realizzati con la tecnica della ganache o con confetture di altissima qualità.
Il cioccolato, sia al che fondente al 72%, si compone di diciotto gusti che richiamano le specialità territoriali italiane. La loro qualità è garantita da prodotti biologici, , IGP e DOP. Fra questi c’è la Tintilia realizzata in gelatina di composta, utilizzando direttamente il prodotto del vitigno, senza conservanti né solfiti. Le nocciole IGP dal Piemonte, da Sorrento e da Giffoni, fornite direttamente dalle aziende agricole, così come le arance di Sicilia IGP, con confettura che arriva dalla provincia di Catania, dove vengono coltivate e trasformate a KM zero. Vi sono inoltre alcune note internazionali come la cannella del Madagascar e il monorigine del Guatemala.

I MIX
Oltre a mixare a proprio piacimento i gusti di Shockino, si può seguire qualche suggerimento sugli abbinamenti, con nomi che rimandano a degli stati mentali: Equilibrio con pistacchio di Bronte IGP, cioccolato al latte e nocciole di Giffoni IGP; Passione con liquirizia di Atri, menta di Pancalieri IGP e peperoncino di Calabria; Relax con nocciole del Piemonte IGP, fondente e arance di Sicilia IGP; Energia con caffè monorigine del Guatemala, gianduja e nocciole di Giffoni IGP.

LE CONFEZIONI
Al Salon Du Chocolat verranno presentate le nuove tipologie di confezioni, in totale sei. La 216Mix in due declinazioni con 18 gusti, una da 36 praline e l’altra da 18 (costo 26€ e 14,90€). Le 27Mix da 9 gusti disponibili negli assortimenti Oro e Rosso contenenti 18 o 9 praline (costo 12,90€ e 6€).
Ogni confezione è studiata ad hoc per comporre facilmente ogni mix Shockino grazie alle mappe che consentono di identificare i singoli gusti posizionati nei vassoi termoformati. I gusti sono raccontati per origine e storia all’interno della brochure e sono protetti, nelle confezioni, da 168gr e 84gr da un film protettivo a doppia barriera termosaldato. Questa soluzione previene passaggio di umidità e raggi UV mantenendo il prodotto inalterato.

DOVE TROVARLO
Shockino è stato recentemente presentato al Sigep, la fiera internazionale sulla , e nei prossimi mesi sarà possibile degustarlo al Fuorisalone visto il legame con il design. È comunque in sempre vendita su www.shockino.it e a breve sarà di nuovo disponibile sul territorio nazionale presso enoteche, negozi specializzati e selezionati.
Infine è disponibile per eventi privati e aziendali un servizio di degustazione personalizzata del cioccolatino, lo Shockino Time.

DALL’IDEA ALLA SOCIETÀ
L’idea nasce dai designer Piergiorgio Carozza e Gabriele Cossu che decidono di lanciare sul mercato Shockino alla fine 2014 e che dopo solo un anno, nel dicembre 2015, riceve la menzione d’onore ADI Compasso d’Oro Internazionale come prodotto innovativo nella categoria food design. A fine 2016 Shockino diventa una società per gestire al meglio le operazioni nel reperimento delle materie prime, la produzione e la sua commercializzazione. In questa ultima importante fase, oltre agli ideatori del prodotto, hanno contribuito alla nascita della S.r.l. una giovane tecnologa alimentare e alcuni imprenditori di settore con consolidata esperienza nell’ambito del packaging.

Salon du Chocolat | 15 – 18 febbraio | MiCo Lab
Portello Milano (gate 3) | Viale Eginardo ang. Via Colleoni
Stand Shockino | Stand F – 16

www.shockino.it


Altri articoli che potrebbero piacerti