Fratelli Carli. Cambio d’abito per il Dolce Di Pasqua.

Realizzato con Olio Extra Vergine di Oliva, senza burro, solo con l’impiego di lievito madre naturale e soli ingredienti di altissima qualità, il Dolce di Pasqua cambia pack per la Pasqua 2018.

Fratelli Carli, la storica azienda olearia di Imperia, che dal 1911 produce e distribuisce per corrispondenza i propri prodotti in Italia e in diversi paesi nel mondo, “veste di nuovo” il suo Dolce di Pasqua. Prodotto con l’utilizzo esclusivo di Olio Extra Vergine di Oliva e senza burro, ha la tradizionale forma del dolce di Pasqua più famoso ed è realizzato solo con ingredienti di altissima qualità: uova fresche provenienti da galline allevate a terra e all’aperto, scorze di arancia candite naturalmente senza l’aggiunta di conservanti e coloranti, mandorle pugliesi intere.

Il Dolce di Pasqua Fratelli Carli quest’anno viene avvolto – confezionato a mano – in una carta dai toni celesti, uno dei colori pastello tipici di questo periodo dell’anno.

Tre i giorni di lavorazione, 2 gli impasti, 32 le ore totali di lievitazione – esclusivamente con lievito madre naturale, che assicura l’inconfondibile sofficità e digeribilità – 12 le ore di raffreddamento a temperatura e l’impiego dell’Olio Extra Vergine di Oliva: è questo il segreto di Fratelli Carli per la preparazione del suo Dolce di Pasqua. In , sostituire l’olio al burro rappresenta una scelta audace, ma l’originalità di questa ricetta ha creato un dolce equilibrato, ben armonizzato, delicato e allo stesso tempo gustoso. Anche la stessa glassa di zucchero e mandorle che ricopre il Dolce è realizzata con Olio di Oliva. Far convivere questo ingrediente con gli altri richiede un’abilità fuori dal comune e per questo i maestri pasticceri si sono adoperati a lungo con sapienti accortezze prima di ottenere il prodotto finale. Croccante e mandorlato fuori, soffice dentro, il Dolce di Pasqua all’Olio Extra Vergine di Oliva si rivela perfetto anche al , per l’eccellente equilibrio tra l’agrumata farcitura e la fragrante dolcezza della glassa. La cascata di scorze di arancia si sposa perfettamente con il sapore vanigliato dell’impasto. Mentre, in superficie, granella di zucchero e mandorle italiane sgusciate ne esaltano la gradevolezza.
www.oliocarli.it


Altri articoli che potrebbero piacerti