Wood’n’Art Livigno. Scoprire l’arte della scultura nel legno.

Il bosco del Larix Park ospiterà la sesta edizione della rassegna curata da Vania Cusini: dieci artisti internazionali e tredici ricaveranno le loro opere da grossi tronchi di larice sotto gli occhi del pubblico, arricchendo il Sentiero d’Arte e offrendo sputi per riflettere sul legame profondo tra arte, natura e territorio.

Animali, folletti e figure astratte prendono vita come per magia, “liberati” con sapienti tocchi di scalpello dai tronchi che li tengono prigionieri: non è l’inizio di una fiaba per bambini, ma la descrizione di una magia per tutta la famiglia che dal 4 al 7 luglio si compirà a Livigno sotto gli occhi degli spettatori di Wood’n’Art.
La sesta edizione del simposio internazionale di scultura del legno si terrà nella suggestiva cornice del bosco che ospita il parco avventura Larix Park. Sotto i suoi larici millenari, per quattro giorni dieci artisti da tutto il mondo daranno spettacolo confrontandosi e sfidandosi per avvicinare il pubblico alla nobile arte dell’intaglio, che a Livigno e sulle Alpi vanta una artigiana antichissima.

Anche quest’anno la direzione artistica della manifestazione è affidata a Vania Cusini, artista locale tra le più attive e quotate del Piccolo Tibet, mente e promotrice del progetto fin dalla sua prima edizione.

Cuore della manifestazione è proprio la competizione che vedrà i dieci protagonisti – cinque italiani provenienti da Belluno, lecco, Reggio Emilia e Verona e cinque stranieri da Messico, Argentina, Israele, Belgio e Ucraina – impegnati a realizzare incredibili sculture alte fino a 3 metri.
Tutto il processo creativo, dalle prime fasi di intaglio alla rivelazione delle opere finite, si svolgerà sotto gli occhi del pubblico: una dimostrazione della bellezza e della forza espressiva del legno, elemento naturale semplice che grazie alla mano e alla passione dell’uomo si trasforma in materia viva e poi in arte.
Il vincitore verrà decretato sabato 7 luglio, con la consegna ufficiale del premio della giuria nel corso della Serata d’Arte. L’esposizione proseguirà però per tutta l’estate: le opere resteranno infatti in mostra insieme a quelle delle edizioni passate andando ad arricchire il Sentiero d’Arte, una sorprendente galleria d’arte permanente a cielo aperto visitabile gratuitamente, che si snoda su un percorso di 1km percorribile a piedi, in bici o con le ciaspole in inverno.
L’edizione 2018 vedrà anche il debutto di Wood’n’Art Junior, un nuovo dedicato ai piccoli artisti. Dal 5 al 9 luglio, 13 bambini di Livigno di età compresa tra i 9 e i 13 anni lasceranno il segno della loro creatività nel bosco: supervisionati dagli artisti Ivan Mariotti e Vania Cusini apprenderanno i trucchi del mestiere osservando i professionisti della scultura al lavoro contribuendo alla realizzazione di un’opera collettiva che entrerà di diritto nel Sentiero d’Arte.
La rassegna, nata per fare conoscere e valorizzare questa forma di espressione artistica e ormai diventata un appuntamento fisso per curiosi e appassionati, si arricchisce di nuovi spunti per riflettere sul legame profondo che unisce l’uomo alla sua terra e sulla potenza creatrice ed espressiva dell’arte come incontro tra la creatività dell’uomo e le risorse di un territorio.

Altri articoli che potrebbero piacerti