Carlo Camicia neo presidente Fortis Murgia.

Cambio di guardia in casa Fortis Murgia, l’associazione che organizza “Federicus – Festa Medievale” ad Altamura. Il nuovo presidente è un altro socio fondatore.

Cambio di guardia in casa , l’associazione che organizza “Federicus – Festa Medievale” ad . Il nuovo presidente è un altro socio fondatore.

E’ Carlo Camicia l’uomo che è stato designato al vertice della Fortis Murgia e guiderà l’associazione per i prossimi due anni, nel segno della continuità e della stabilità, confermando il costante ed immutato impegno dei soci fondatori. Succede a Gianni Moramarco a cui va il più ampio riconoscimento per l’intensa e preziosa attività svolta nei due anni di mandato, dopo il primo presidente Piero Dipalo. Il geometra Camicia ha rivestito la carica di vice presidente nel direttivo uscente ed è responsabile fin dal primo anno degli allestimenti realizzati nell’ambito della festa medievale altamurana, Federicus. “Guidare un’associazione come questa, animata da centinaia di volontari, è un’impresa complicata e che mette a dura prova, ma vogliamo continuare nella crescita e realizzare un’edizione di Federicus ancora più grande rispetto alle precedenti, nel segno della continuità”, ha spiegato il neo presidente Camicia alla redazione di Altalife. Camicia  lavorerà a stretto gomito con il trentenne Giuseppe Arena, il socio fondatore più vicino ai giovani della Fortis Murgia, a cui è andata la vice presidenza, e il socio fondatore Beppe Piccininni, da sempre molto presente e impegnato nella organizzazione della festa federiciana. La new governance, appena insediata, ha già cominciato a lavorare, dato i tempi ristretti, sulla prossima edizione di Federicus che ispirandosi ad un verso dantesco della Divina Commedia (XV canto del Purgatorio) ci riporta dopo “Le donne e’ i cavalier” ( edizione 2016) a quello degli “Affanni” per poi affrontare il prossimo anno il tema degli “Agi”. “In un clima democratico e sereno tutti devono sentirsi liberi e vivere i momenti dei preparativi alla realizzazione della Festa divertendosi, un po’ come ai vecchi tempi” – ha dichiarato il neo presidente Camicia, che già pensa agli allestimenti necessari per rappresentare momenti di guerra e scene di combattimenti, progettando una attrezzatura ad hoc per l’edizione di Federicus 2018 dedicata al tema delli “Affanni”. Si lavorerà ponendo attenzione verso le imprese locali, piccoli artigiani e commercianti, scuole e famiglie altamurane, nel rispetto della trasparenza e della semplicità con cui realizzare una delle feste medievali più belle d’Italia, qual è ormai Federicus, valorizzando il centro storico della città di Altamura che per l’occasione si trasforma un vero e proprio palcoscenico all’aperto, teatro di giochi, allestimenti di accampamenti con artigiani, mercatini, e non trascurabile, il cibo medioevale.
 


Altri articoli che potrebbero piacerti