E tu giochi a scacchi? La prossima mossa tocca a te.

Da un’idea dell’Associazione ApuliaForYoun e della Delegazione Murge e Gravine nasce “Scacco al Re”, un esperimento creativo di rigenerazione culturale e di promozione delle Murge e Gravine, basato sulla fluidità della moderna e sulle sinergie per dei vari soggetti coinvolti. Tra breve sarà presentato in Regione.

Promuovere un territorio non è sempre cosa facile, soprattutto quando il territorio in questione è quello della con una forte frammentazione e diversificazione. Basti pensare alla storia di questi luoghi, ai dialetti, alle varietà culturali e folkloristiche, alle diversità paesaggistiche e peculiarità enogastronomiche. Elementi che devono essere posizionati al centro della promozione e vanno necessariamente valorizzati. Lo sano bene i responsabili dell’associazione ApuliaForYou che hanno messo su un azione di riqualificazione territoriale in cui i rappresentanti dei singoli comuni possano associarsi e mettere insieme le proprie forze per una comunicazione univoca attraverso la rete delle Proloco per la valorizzazione del Territorio delle Murge e delle Gravine della Puglia, ma che successivamente potrà estendersi su tutta la regione Puglia. Sono 15 le Proloco scelte che si interfacceranno con i Comuni, coinvolgendo l’intero tessuto sociale,  associazioni e scuole, senza tralasciare i singoli cittadini che in questo modo possono poter ampliare la conoscenza dell’intero territorio murgiano e non soltanto quello di appartenenza. Tutti insieme saranno invitati ad essere protagonisti di “Scacco al Re”, un evento di grande valenza turistica e non solo. E’ un appuntamento con il territorio itinerante, svolto a turno nelle cittadine rappresentate dalle Pro Loco della Delegazione e Gravine e servirà a valorizzare il grande lavoro svolto sul territorio dalle medesime Pro Loco. Il tour parte da Santeramo e abbraccia tutto il territorio delle Murge e delle Gravine, passando da Massafra, Mottola, Gioia del Colle, Castellaneta, Ginosa, Laterza, Santeramo, Acquaviva, Cassano fino ad arrivare a Poggiorsini, Gravina e .

L’obiettivo è quello di sostenere a turno le loro manifestazioni, facendo rete. Si crea in questo modo un interscambio di culture, di tradizioni e di conoscenze, dove ogni Comune si autopromuove beneficiando delle sinergie logistiche, a tutto vantaggio di evidenti economie di scala e di una pubblicità oltre i confini.

Durante lo svolgimento dei diversi giochi medievali, la Partita a Scacchi le cui le mosse sono fatte da personaggi viventi, è la vera sfida per puntare alla vittoria dell’edizione. “Riteniamo che sia il territorio coinvolto il vero protagonista, e il successo sarà basato su quanto saremo tutti quanti in grado di buttare il cuore oltre l’ostacolo” – ha dichiarato il presidente dell’Associazione “Apuliaforyou”, Gianni Difilippo, nonché sostenitore della Delegazione Murge e Gravine – “Siamo certi che l’entusiasmo, la voglia di condividere, fare rete e fare sistema fra le varie cittadine, servendosi dell’attrazione ludica con spirito di sana competizione, sarà la benzina che porterà al successo un evento di tale portata. – ha concluso Difilippo – “Oggi siamo tutti in pool position, non ci resta che accendere i motori, portarli ai massimi giri per una partenza sprint, iniziamo da Santeramo per poi toccare le cittadine della nostra amata terra, Murgia e Gravine ”. Il progetto di “Scacco al Re” sarà presentato a breve in Regione, e si avvarrà di un maggior coinvolgimento delle Istituzioni nella valorizzazione del patrimonio artistico e storico murgiano. Una mossa, forse la più decisiva, per fare scacco matto, al re!

Angela Calia
Email   –  Facebook   –   Twitter


Altri articoli che potrebbero piacerti