Valtellina. La meta bianca perfetta per questo inverno.

L’inverno in Valtellina è tutto da scoprire: le novità della stagione verranno presentate dal primo al 4 novembre durante la fiera Skipass Modena.

In questa occasione sarà possibile avere tutte le informazioni sulla destinazione e cominciare così a pregustare le attività sulla neve. Tra gli eventi di rilievo imperdibile è la Coppa del Mondo di Sci a Bormio che il 28 e 29 Dicembre rivivrà il mito dello “Stelvio”, uno dei più classici e impegnativi tracciati di discesa libera della Coppa del Mondo di sci alpino.

DIREZIONE ALTA QUOTA, SCIARE SENZA CONFINI
Salire in vetta è un’esperienza irrinunciabile. Non è necessario essere alpinisti: grazie ai numerosi impianti di risalita si può, infatti, raggiungere l’alta quota anche solo per prendere il sole e rilassarsi, fare belle foto, sciare, prendere l’aperitivo o cenare. Gli amanti dello sci e dello snowboard hanno l’imbarazzo della scelta: sono infatti 450 i chilometri di piste dedicate allo sci alpino, 167 chilometri per lo sci nordico, snowpark e baby park.

Il via ufficiale della stagione invernale sarà il primo dicembre, data in cui gli impianti delle località sciistiche apriranno (salvo condizioni neve).

Da Livigno a Bormio, da Santa Caterina Valfurva a Madesimo, passando per Valdisotto, Valdidentro, Chiesa in Valmalenco, Aprica, Teglio e Val Gerola: sono tante le località dove vivere momenti di puro a contatto con paesaggi di rara bellezza. Chi ama lo snowboard si può scatenare negli snowpark, aree attrezzate di grandi dimensioni, dove tentare i trick da sempre sognati. Lo snowpark è presente a Bormio, mentre a Livigno se ne trovano addirittura due, con diversi gradi di difficoltà. Uno è il famosissimo Mottolino, considerato uno dei migliori snowpark d’Europa. Infine ad Aprica ci sono kicker e box di diversa lunghezza. Merita di essere provata la piramide di neve con un rail piatto monotubo da 4 metri a Chiesa In Valmalenco. A Madesimo, invece, ci si può cimentare con i due salt flat da un metro per poi passare a imprese più difficili ed entusiasmanti.

SCI DI FONDO
Per gli appassionati dello sci di fondo, a Santa Caterina Valfurva, in un paesaggio da fiaba, si trova la “Pista Valtellina”, teatro di competizioni internazionali e numerosi di Coppa del Mondo con tracciati agonistici (di 5 e 10 Km) affiancati da diversi percorsi turistici (di 2, 3 e 5 Km).
Meritevole per gli amanti di questa disciplina la pista Viola in Valdidentro che si snoda per 25 km tra i boschi costeggiando l’omonimo fiume e presenta dislivelli non particolarmente eccessivi. E’ presente poi la pista agonistica, particolarmente rinomata ed omologata per ospitare gare internazionali. Da non perdere anche la Valmalenco che stupirà con la scenografica pista intorno al Lago Palù e con quella che da San Giuseppe raggiunge Chiareggio, fino a quella di Lanzada, illuminata anche di sera.
A Livigno ci sono 30 chilometri di piste a disposizione gratuita degli appassionati degli sci stretti. Dal 13 Ottobre, 5 dei 30 km sono già imbiancati dall’innevamento programmato. Dal 30 novembre fino al 2 dicembre ci sarà la gara più attesa dai fondisti, la Sgambeda che giunta alla sua 29esima edizione vedrà tantissimi atleti provenienti da tutto il mondo cimentarsi nella loro tecnica preferita. In località Aprica, all’interno di ambienti unici quali la cornice pittoresca della Riserva di Pian di Gembro o il silenzio di Trivigno è possibile godersi la natura incontaminata praticando lo sci di fondo, lungo due tracciati sempre accessibili.

NEVE SLOW
Silenzio, natura e il crepitio della neve sotto i piedi: è la magia delle ciaspole, ormai l’attività preferita dagli slons, gli snow lovers che amano la neve ma non mettono gli sci ai piedi. Piacevoli passeggiate nei boschi innevati su sentieri battuti o escursioni nella neve fresca con le ciaspole sono i modi migliori per immergersi nella natura incantata delle montagne che circondano la Valtellina. Tante le possibilità: Madesimo, la salita da Campo Moro fino all’Alpe di Campagneda in Valmalenco, lungo la quale si può ammirare la cima del Pizzo Scalino; il Pian del Gembro nel pressi di Aprica, i boschi di Livigno o il silenzio invernale del Parco Nazionale dello Stelvio. Gli amanti della neve slow potranno provare escursioni con ciaspole in notturna con guida alpina, passeggiate su sentieri innevati e molto altro. Esperienze out door altrettanto affascinanti, accompagnate dai migliori amici dell’uomo, sono garantite dal Centro Italiano Sleddog Husky Village (in località Arnoga in Valdidentro) che offre la possibilità di provare, insieme a un istruttore, l’emozione unica di essere musher (età minima per condurre la slitta, soli 13 anni) guidando la slitta trainata da una muta di Alaskan Husky in fantastiche randonnées tra i boschi. Chi volesse invece avvicinarsi all’equitazione in versione invernale, addentrandosi in magnifiche passeggiate per ogni capacità, dai principianti ai più esperti, nelle selve innevate del Parco Nazionale dello Stelvio, potrà contare sull’attrezzato centro ippico di Bormio; a Livigno è possibile prendere lezioni di equitazione durante la settimana, provando anche tra le diverse tipologie di monta: da quella inglese a quella da lavoro. E’ attivo inoltre il servizio slitte, e per chi lo desiderasse anche quello di carrozza. (Maneggio Livigno)

AVVENTURE SULLA NEVE
Gli appassionati delle due ruote potranno trovare nuove piste e nuovi panorami, in sella alla fat bike(disponibile anche con pedalata assistita), mountain bike dotate di gomma con sezione maggiorata che permettono un’aderenza ideale, in luoghi irraggiungibili con le normali mtb. Per chi è alla ricerca della velocità e dell’adrenalina, è sicuramente consigliato provare un giro d’auto sui percorsi di ghiaccio presso il Ghiacciodromo Ice Driving School di Livigno; è possibile partecipare a test di guida sicura, sportiva ed agonistica nonché organizzare anche gare tra amici, il tutto in maniera sicura ed affidabile.

Se non ci si accontentasse delle sfide a bordo di auto lanciate sulle lastre di ghiaccio è possibile noleggiare e sfidare gli amici anche su quod, go kart e motoslitte.

Per chi ama stare invece “in volo”, e non coi piedi nella neve, può provare il fascino del parapendio, lanciandosi nel vuoto presso il Livigno Feel The Sky. Un’emozione unica ed irripetibile, per sovrastare le cime innevate di Livigno e poter vedere il tutto da un altro punto di vista. L’ebbrezza del volo la si può sperimentare anche facendo snowkite (kit surf più snowboard). Questo giovane sport lo si può praticare in Valchiavenna, a Montespluga, a pochi chilometri da Madesimo.

SULLA NEVE A MISURA DI BAMBINO
La Valtellina è pronta ad accogliere le famiglie con proposte pensate ad hoc. Per gli ospiti più piccoli baby park, parchi giochi e zone per slittare sono i luoghi perfetti dove trascorrere ore felici. Tra le novità dell’inverno 2018/19 l’apertura di un’altra Funslope in località Valbella (Bormio) – la Funslope è un’area dedicata in particolare ai ma pensata per il divertimento di tutta la famiglia. Sempre a Bormio il Gormiti Park, si presenta come un’area tematica a sé stante, sorta di mix tra pista, snowpark e cross: il parco giochi sulla neve ideale per il divertimento dei e il luogo giusto per divertenti discese con slittini ma anche per muovere i primi passi sugli sci.
A Livigno, il Kindergarten Lupigno, è un asilo con due aree, una interna ed una esterna, interamente costruite a misura di bambino. Un luogo sicuro per divertirsi in compagnia, dove a partire dai 3 anni di età, si può giocare sulla neve e prendere confidenza con gli sci insieme a maestri qualificati. Imperdibili anche piste da slittino.


Altri articoli che potrebbero piacerti