Natale 2018 ad Altamura.

Una conferenza stampa a Palazzo di Città per presentare il ricco e variegato caledario delle iniziative che si svolgeranno durante il periodo natalizio ad

Ci saranno 130 eventi da coordinare, rispetto ai 20 dello scorso anno, per una media di 4 al giorno (7 dicembre – 7 gennaio), con un vero e proprio coinvolgimento della gran parte della città”, così ha esordito, l’assessore alla , Nino Perrone, nel presentare le tipologie di eventi distinguibili in due categoriee naturalmente in due manifesti. Quello di colore rosso per la programmazione di eventi a cura delle associazioni di vari natura (culturali, di categoria, parrocchie, scuole…) a cui l’amministrazione comunale ha dato solo il supporto logistico, e quello di colore verde per la programmazione promossa dall’amministrazione comunale, attraverso una procedura di gare, con affidamenti tramite Mepa – mercato elettronico della pubblica amministrazione, vinta dall’agenzia Amaltea – Eventi di Filippo Ciaccia, per un importo di circa 28.000 euro da gestire nei servizi di animazione, tra cui concerti e giochi di strada, per tutto il periodo natalizio, e dalla ditta “Michele Maggi srl” che si è aggiudicato l’appalto per le luminarie natalizie per un importo di circa 47.389 euro. Un totale investimento pubblico di circa 75.389 euro recuperati a fatica sulla base di un bilancio di spesa dell’amministrazione precedente e un’impossibilità a pianificare la tradizionale festa del in tempo utile. Ecco perché saranno utilizzate le luminarie già impiegate nel 2016.

“Abbiamo cercato di coinvolgere la cittadinanza chiedendo la disponibilità a collaborare con noi a titolo di liberalità alla formazione di questo evento natalizio 2018, e c’è stata una risposta grandiosa, in uno spirito di compartecipazione al progetto natalizio, che ha dato origine ad un calendario eventi ricco e variegato di iniziative” – ha dichiarato il Comandante Michele Maiullari entusiastoanche della una risposta positiva al cosiddetto “Avviso pubblico mecenatismo” a cui hanno aderito i 14 imprenditori che quest’anno ha vinto l’asta della bandiera dl Buoncammino, impegnati nel montaggio, manutenzione e smontaggio delle luminarie lungo il raccordo al centro storico (cosiddetto estramurale), insieme ad una ditta che ha offerto in comodato le luminarie. Una ditta altamurane ha regalato e posizionato un albero in piazza Resistenza, mentre la ditta Maggi provvederà all’installazione artistica e luminosa in piazza Duomo di un qualcosa di grande attrazione per i bambini, e questa è un po’ la sorpresa che i fratelli Filippo e Alessio Maggi presenti alla conferenza hanno annunciato per la sera del 7 dicembre alle ore 19.30, data di inizio delle . In più c’è stata la partecipazione di altri imprenditori che a vario titolo hanno partecipato ad altri eventi. “L’obiettivo è quello di avere un’attrattiva turistica, sulla scia delle iniziative di Matera capitale della cultura 2019” – ha concluso Maiullari.

Parole di elogio e di ringraziamento sono arrivata dal sindaco Rosa Melodia, e di tutta l’amministrazione che ha apprezzato l’incredibile partecitazione e spirito di condivisione della cittadinanza tutta a fare grande la nostra festa di Natale.

Tra le tante iniziative, in programma 4 Presepi Viventi, tra cui quello organizzato dalla A.C. Fortis Murgia dal titolo “La natività di Gesù: il pane che sfama” con un attenzione particolare alla Dop del pane, nei giorni 9, 16, 23 dicembre e il 6 gennaio presso il Giardino dell’ex- ricovero di Mendicità (Cappuccini) e quello alla Masseria Jesce nei giorni 22 dicembre e 4 gennaio. In piazza don Tonino Bello ci sarà la pista di pattinaggio su ghiaccio, per una iniziativa di quartiere.

L’animazione di Amaltea – Eventi prevede molte iniziative per ben 5 week-end nelle location come l’ex-monastero del Soccorso, quello al Santa Croce, Piazza Duomo e l’intero Centro Storico, con un coinvolgimento bambini, ragazzi e anziani. In particolare nel primo week-end ci sarà un barbonaggio teatrale lungo il corso e il racconto della vera storia di Babbo Natale; nel secondo, in Piazza Duomo si svolgeranno i giochi di un tempo per far conoscere il divertimento dei nostri nonni e una serie di laboratori dedicati alla pasta fresca, alla realizzazione dei giocattoli tradizionali; nel terzo ci saranno i Dinosauri in città, con un’installazione d’eccezione in Piazza Repubblica offerta dal Bosco Sauro – Tenuta Sabini; nel quarto, quello principale, nel centro storico ci sarà un flash mob, che vedrà protagonisti più di 50 ballerini, un concerto che verrà realizzato sul sagrato della cattedrale e, infine, nel quinto week-end, una giornata, quella del 29 dicembre, dedicata alla musica del passato e dj-set per tutti coloro che per motivi di lavoro e di studio sono fuori sede e tornano a casa per trascorrere il Natale in famiglia.
L’ultimo evento, e forse il più atteso, arriva alla fine delle festività il 5 gennaio conosciuto come la “Discesa delle Befane” dal campanile della Cattedrale. Ce né veramente per tutti i gusti e per tutte le età, basta sono scendere per strada e lasciarsi guidare dalla gioia e dall’entusiasmo del Natale che si respirerà per le vie di Altamura.


Email   –  Facebook   –   Twitter


Altri articoli che potrebbero piacerti