Giornate Fai Autunno: Casale Cagnazzi tra storia e natura.

Una dimora affascinante appartenuta a Mons. Luca De Samuele Cagnazzi, che conserva diverse testimonianze di vita dell’illustre scienziato e prelato altamurano.

Eccoci al consueto appuntamento delle Giornate FAI Autunno che quest’anno vede impegnato il Gruppo FAI di Altamura, Delegazione di Bari, nell’apertura di un sito suggestivo per l’appartenenza storica e la collocazione paesaggistica, una perfetta simbiosi tra storia e natura. Trattasi del Casale Cagnazzi, Via Santeramo strada comunale esterna San Tommaso 148, residenza dello studioso, politico, arciprete statistico Luca De Samuele Cagnazzi, inventore del tonografo, nato ad Altamura il 28 ottobre 1764 e morto a Napoli il 26 settembre 1852. Un luogo di studi, un laboratorio, un posto dove lo scienziato si ritirava quando non era impegnato in missione, ora di appartenenza della famiglia Rajola Pescarini, discendente di Monsignor De Samuele Cagnazzi, che con attenzione e passione ha realizzato restauri nel pieno rispetto dei canoni conservando il pavimento antico, le vecchie porte, i mobili e i tanti libri.

Nell’appezzamento che circonda la dimora si possono ammirare grotte di origini antichissime che nel tempo hanno avuto diversità di utilizzo, il più attendibile quello sacro, si ipotizza la presenza di un monastero basiliano.

Nella parte sovrastante della campagna un tempo c’era una necropoli risalente al VI-V sec. A.C. è presente anche una neviera forse tra le più grandi sapientemente restaurata e un trullo risalente al ‘700 sicuramente uno dei più antichi che abbiamo ad Altamura. Gli studenti della Classe 3C del Liceo Classico “Cagnazzi” quali “Apprendisti Ciceroni” guideranno i visitatori in questi luoghi secondo il seguente orario:

Sabato      10.00   –    18.00   ultimo ingresso 17,15     Domenica  10.00-18.00   ultimo ingresso 17,15.

Servizio Navetta Azienda Marino Autolinee  PORTA BARI dalle ore 10.00 alle ore 17.15 (ultima partenza)

Dal Casale Cagnazzi ultima partenza ore 18.30. Il Liceo Classico “Cagnazzi” facendo rete con il FAI, ha voluto dare la possibilità ai visitatori di osservare gli oggetti scientifici del grande studioso allestendo una mostra che gli interessati possono visitare al rientro dal Casale.

Grazia Lorusso

Gruppo Fai Altamura


Altri articoli che potrebbero piacerti