Carlo Camicia lascia il testimone a Beppe Piccininni

Si è tenuto ieri, secondo il principio associativo dell’alternanza, l‘insediamento del nuovo Direttivo dell’A.C. Fortis Murgia, composto da cinque membri anziché tre.

Inizia con una festa celebrativa l’insediamento del nuovo Direttivo, per la prima volta in casa dell’Associazione Fortis Murgia, che in un clima di novità ha voluto dare il benvenuto alla new governance federiciana. Ieri, 14 ottobre, nei locali dell’associazione in via San Martino,  Carlo Camicia ha ufficialmente passato il testimone a Beppe Picininni tra emozioni, applausi e tanta voglia di rimanere uniti più che mai. Nel suo discorso Camicia ha ringraziato tutti i volontari per l’impegno profuso durante il suo mandato, promettendo che comunque sarà al fianco della nuova dirigenza svolgendo il suo lavoro, ormai consolidato, di creativo e di designer, necessario alla riuscita di e di altre iniziative come il Presepe Vivente. Un lungo scroscio di applausi da parte dei volontari ha salutato il presidente uscente Camicia, per ringraziarlo del suo lavoro.

Il nuovo presidente Piccininni, votato all’unanimità dall’Assemblea dei soci, ha ribadito la continuità dell’ottimo lavoro di questi due anni, accennando all’apporto di alcune necessarie modifiche organizzative e di marketing.

“I gruppi lavoreranno in completa autonomia decisionale e di budget” – ha dichiarato il neo presidente, rimandando ad un secondo momento la presentazione del programma da svolgere, arrichitosi ormai da una serie di iniziative, come il contenitore culturale Federicult, a corollario della grande festa medievale Federicus che il prossimo anno si terrà dall’1 al 3 maggio sul  tema dell’incoronazioe di Federico II di Svevia.  In un clima familiare e gioioso hanno preso solenne impegno ognuno nel proprio ruolo assegnatogli nel nuovo Direttivo, il vice presidente Mariella Forte, il segretario Fabrizio Quattromini, il tesoriere Elvio Porcelli e il consigliere Felice Griesi, garantendo un apporto concreto e fattivo alla collaudata macchina federiciana che ha camminato finora con ottimi risultati  e continuerà nella sua mission di valorizzazione economica e turistica della città, . La parola d’ordine che diventerà magica è “insieme”, perché insieme si possono fare sempre, grazie alle tante idee, grandi cose ed essere lungimiranti.

Angela Calia
Email   –  Facebook   –   Twitter


Altri articoli che potrebbero piacerti