Concorso rivolto a giovani designer per “impacchettare” un territorio

Monferace, Comieco e Golosaria insieme per valorizzare il packaging vitivinicolo

A Golosaria il debutto del concorso destinato a giovani designer per “impacchettare” un territorio unico come il Monferrato Colline a perdita d’occhio, antichi borghi e castelli affacciati sui declivi circondati da vigneti. Tutto questo è il Monferrato, un paesaggio da cartolina protagonista nei secoli di dipinti e tele immaginati da centinaia di autori diversi. Uno scenario unico e ricco di fascino che ha sfruttato il volano della gastronomia e della viticoltura per farsi conoscere al mondo, fino a diventare patrimonio dell’Umanità. Ed è proprio da un vino simbolo di questo territorio, il Grignolino, che i produttori della neonata associazione Monferace sono partiti per lanciare “Monferace – Packaging e Territorio”, il concorso rivolto a giovani designer per creare un simbolo o elemento pittorico da stampare sulle scatole del Monferace, un Grignolino affinato 4 anni, elegante, sofisticato e dalla forte connotazione territoriale, pronto a conquistare le migliori tavole della ristorazione tricolore.

Una sfida ambiziosa, che punta a coniugare il concetto di promozione con quello di sostenibilità, in cui gioca un ruolo fondamentale anche Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica che da sempre ha come filosofia quella di unire alla funzione originaria del cartone, ovvero fare da contenitore, anche la valorizzazione del territorio e la tutela dell’ambiente naturale di provenienza.

Il concorso, già annunciato nell’ultima edizione di Golosaria Monferrato, ha visto il suo debutto ufficiale sul palco di Golosaria Milano, domenica 27 ottobre, insieme ai rappresentanti delle tre realtà promotrici: Guido Carlo Alleva, presidente dell’Associazione Monferace, Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco e Paolo Massobrio, patron di Golosaria. Gli stessi comporranno anche la giuria del concorso, presieduti dall’architetto e designer Michele De Lucchi.

L’iscrizione al concorso potrà essere effettuata via mail a concorsi@comieco.org a partire da novembre 2019. La giuria sceglierà i cinque finalisti cui verrà richiesto l’invio delle opere in originale, che saranno poi esposte durante la premiazione in programma il 28 e 29 marzo 2020 a Golosaria Monferrato. Alla migliore opera sarà attribuito un premio del valore di 3.000 euro. Tutti i dettagli dell’iniziativa sul sito www.comieco.org.


Altri articoli che potrebbero piacerti